N. 37 Ricorso per leggittimità costituzionale
23 luglio 2008

Ricorso per questione di legittimita' costituzionale depositato il 23 luglio 2008 (del Presidente del Consiglio dei ministri) Professioni - Norme della Regione Emilia-Romagna - Professioni turistiche - Istituzione della nuova professione di animatore turistico e definizione dei requisiti per il relativo esercizio - Assenza di ogni riferimento alle figure professionali turistiche come definite nell'ambito della legislazione nazionale di cui all'art. 7, comma 5, della legge n. 135/2001 - Ricorso del Governo - Ritenuta violazione del principio fondamentale per cui l'individuazione delle figure professionali, con i relativi profili, e' riservata allo Stato - Denunciata violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente delle professioni. - Legge della Regione Emilia-Romagna 27 maggio 2008, n. 7, art. 3, comma 7, e collegato comma 7 dell'art. 3 della legge regionale n. 4 del 2000, come novellato dall'art. 4 della legge regionale n. 7 del 2008. - Costituzione, art. 117, comma terzo; legge 29 marzo 2001, n. 135, art. 7, comma 5. Professioni - Norme della Regione Emilia-Romagna - Professioni turistiche di animazione e di accompagnamento - Condizioni per l'esercizio - Attribuzione alla Giunta regionale della competenza in ordine alla definizione delle modalita' attuative per il conseguimento dell'idoneita' all'esercizio delle previste professioni - Ricorso del Governo - Ritenuta violazione del principio fondamentale per cui la definizione e la disciplina dei requisiti e dei titoli necessari per l'esercizio delle professioni e' riservata allo Stato - Denunciata violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente delle professioni. - Legge della Regione Emilia-Romagna 27 maggio 2008, n. 7, art. 4, sostitutivo dell'art. 3 della legge regionale n. 4 del 2000, con riguardo ai commi 1, lett. b), e 10 dell'articolo sostituito. - Costituzione, art. 117, comma terzo. Professioni - Norme della Regione Emilia-Romagna - Professioni turistiche - Attribuzione alle province delle funzioni concernenti la programmazione ed autorizzazione delle attivita' formative relative alle professioni turistiche ed alla tenuta ed istituzione degli elenchi provinciali delle professioni stesse - Ricorso del Governo - Ritenuta violazione del principio fondamentale che riserva allo Stato l'individuazione delle figure professionali, con i relativi profili ed ordinamenti didattici, l'istituzione di nuovi albi, la disciplina dell'organizzazione di corsi abilitanti di aggiornamento e riqualificazione delle professioni, nonche' violazione del principio della validita' delle autorizzazioni sull'intero territorio nazionale - Denunciata violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente delle professioni, lesione del principio comunitario della libera prestazione dei servizi, violazione del rispetto del vincolo comunitario, nonche' della competenza esclusiva statale in materia di tutela della libera concorrenza. - Legge della Regione Emilia-Romagna 27 maggio 2008, n. 7, artt. 5 e 6. - Costituzione, art. 117, commi primo, secondo, lett. e), e terzo; trattato CE, art. 49. (008C0655) (GU 1a Serie Speciale - Corte Costituzionale n.36 del 27-8-2008)

Categoria: